sabato 23 febbraio 2013

Titti Ferrando - E avanti va il giorno



Klimt

E avanti va il giorno
disteso sui tegoli del tetto
tra funerali di passeri
e muschi aggruppati.
Il sole spalanca le finestre
come bocche di cantori nel gloria
s'insinuano, fra stipiti e muro
malinconie di pane
ma nelle stanze deserte
un solo guanciale è caldo.

Sono tornate dai colli le greggi
in transumanza, belando
un inseguimento bianco di agnelli.
I piccoli d'airone hanno lasciato
il nido in voli lontani, stringendo
nei becchi i gemiti aspri dell'addio.
Tra le mole di antica pietra, presto
si frangeranno olive
L'autunno sarà dolce e il vino
quest'anno, sarà buono.

E avanti va il giorno
ma non c'è più nessuno per giocarlo. 

3 commenti:

Nikka ha detto...

questo quadro o meglio .... la stampa di questo quadro è appesa nella mia casa...
magnifico Klimt

Nome : Giovenale Nino Sassi ha detto...

Ciao Nikka,
è un piacere ritrovarti
Mi sei mancata

Pennellina ha detto...

Ciao :-)
Passato un po' di tempo ...
Ho sperimentato fb ..interessante e spesso estremamente coinvolgente ma ....
ma il blog è un'altra cosa.
Sono tornata e molti miei "amici di blog" hanno chiuso ...
Contenta che tu sia rimasto :-)