lunedì 5 ottobre 2009

Salvatore Quasimodo - Ora che sale il giorno

.
da ACQUE E TERRE
.

ORA CHE SALE IL GIORNO
.
Finita è la notte e la luna
si scioglie lenta nel sereno,
tramonta nei canali.
È cosí vivo settembre in questa terra
di pianura, i prati sono verdi
come nelle valli del sud a primavera.
.
Ho lasciato i compagni,
ho nascosto il cuore dentro le vecchie mura,
per restare solo a ricordarti.
Come sei più lontana della luna,
ora che sale il giorno
e sulle pietre batte il piede dei cavalli!
.
.
Sembra sbocciata dal cuore di un lirico greco questa nostalgica poesia, così tenera, così morbida, dalle immagini traslucide e come rarefatte.
.
Leggi il post dedicato a San Pio da Petralcina, se hai tempo

1 commento:

Nikka ha detto...

Nino questo dipinto è sempre bellissimo ... che poi era quello che ispirò la scelta del nome "impressionismo" forse ... credo ...
baci
Nikka