lunedì 26 maggio 2008

Io e te


Conosci la vita,

compagna dei giorni che passano ?

.

Ha con se una valigia,

la vita,

dove ripone gli eventi. …

ricordi lontani che si mescolano,

che riemergono,

che riaffiorano dal calendario degli anni.

.

Certe sere,

quando il sole tramonta e fai sosta,

apri la valigia e

tra i ricordi trovi una gonna stropicciata e la luna,

che è sempre la stessa,

che è quella di adesso….

un lampione

che illumina il blu della notte

e due valigie che,

da quella notte,

camminano insieme profumate di ginestra.

.


(Giovenale Nino Sassi)



(a Gianna Curtò e suo marito, medico condotto di Rometta)

12 commenti:

Iveta ha detto...

Apenas para dizer, que apesar do estado de cansaco constante e mostalgico em que me encontro, este espaco continua a ser para mim um elixir de beleza. Bem haja!
Um beijo

Caterina ha detto...

Veramente bella questa poesia..

Giovenale Nino Sassi ha detto...

Graças Iveta doce. A nostalgia mostra a mente do passado, e temos vivido ...
Penso que temos de amar suas novas terras recebidas como uma dádiva da vida ... a vida é o momento que é executado rapidamente e não regressar. A vida é vida e deve ser vivido como um dom onde quer que tomar medidas
(meu Português é incerto desculpa ..)

Giovenale Nino Sassi ha detto...

Ciao Caterina,sei molto generosa.
A proposito come va lo studio del DNA ? materia affascinante il disegno della vita.
Ciao mia cara e nuovamente grazie.

ni ha detto...

Thank you for your visit and your nice message! I wish I could read your words on your blogs! Have a beautiful, magical, wonderful day!

::Sonia:: ha detto...

Caro Nino, mi hai lasciato un commento su Munch che meriterebbe un intero post... Anche tu ci sai fare con le "libere interpretazioni"... In fondo l'arte è questo... non necessariamente bisogna capirla (io a volte mi lascio un pò andare)... l'interpretazione nasce spontanea solo dopo che ci si è emozionati... L'emozione... è la più ovvia spiegazione, a mio parere, che si può dare all'arte... Credimi, la tecnologia non è sufficientemente efficace quando cerco di compilare i miei post... faccio quel che posso... Cerco di creare un'atmosfera per il lettore... in modo tale da facilitare il sorgere della sua "emozione"...

Anche tu in fondo cerchi di creare un'atmosfera che avvicini il lettore alla tua "emozione"... hai scelto Ingres... per i tuoi versi sulla vita, compagna di tutti noi (bello, bello, bello)... Grande ritrattista Ingres... coglie l'aspetto psicologico dei personaggi... linee morbide, addolciscono i loro tratti... I tuoi versi, rendono ancora più soft il tutto... Non è facile trovare armonia tra parole e immagini... e poi Ingres, è una scelta soffisticata...

Arguto l'accostamento Sartre-Munch (se posso permetermi, di cosa ti occupi?)... Qui dovremmo aprire un capitolo lunghissimo... io sintetizzerei con queste poche parole... secondo me nella rappresentazione della Madonna, in fondo c'è l'idea del divino visto con gli occhi di un ateo... una Madonna divinamente carnale... che ne dici?... besitos... Sonia

::Sonia:: ha detto...

DIMENTICA PARTE 1
Parli il portoghese?... Io sono stata praticamente due settimane fa a Lisbona... besitos... Sonia

::Sonia:: ha detto...

DIMENTICAVO PARTE II
Parli lo spagnolo?... Se vuoi ci facciamo una bella chiaccherata nella mia lingua... aribesitos... Sonia

sibill ha detto...

due valigie che camminano insieme sotto una Luna silenziosa che le osserva.. la Luna sì è sempre la stessa ma assume sfumature, significati ed evoca ricordi a seconda di chi la guarda.. chissà se sa quanto è dura per due valigie percorrere la strada insieme.. forse la ginestra sì..
un saluto e buona serata
p.s. la mia amica Sonia non si smentisce mai.. parla.. parla.. parla.. :-))

Moony

ELENA ha detto...

Ciao amico poeta!!! Non ho mai avuto un amico poeta!!!

Giovenale Nino Sassi ha detto...

Ciao Sonia,
grazie per le parole che scrivi. Il post al post ? si potrebbe fare. Vediamo domani ma con calma. Che faccio nella vita ? in questo momento sono in convalescenza ma, se leggi a margine del blog, tra i preferiti trovi segmenti di vita.. la mia, naturalmente.

Moony,
è vero… accade che le valigie si perdono alle stazioni; che prendono un treno diverso… succede.
Apri la valigia e trovi vestiti spiegazzati, messi alla rinfusa: sotto la luna … quello che poteva essere e non è stato. L’importante è riuscire a ricominciare.

Elena, ti ho detto già… poeta è una parola grossa. Ciao…

::Sonia:: ha detto...

Ho letto, sai Nino...
perdonami se non l'ho fatto prima... La tua vita la dipingi con i tuoi versi... mi piace... Vuoi fare colazione con me?... percorriamo insieme quei vicoli bagnati... e troviamo un localino... Ordiniamo una bevanda calda, che ci scaldi il cuore... Parliamo di "Sostiene Pereira"... di come deve essere bella Lisbona, con il suo centro storico pieno di vita... Io che tiro fuori le fotografie e che inizio a mostrartele... e tu che ne rimani sorpreso: "E davvero così bella?"... ed io che ti rispondo: "Si Nino, sapessi che meraviglia..."... Besitos e buon inizio di giornata... Sonia