mercoledì 11 giugno 2008

INCOMPIUTA


Non sono in forma. Commetto errori quando potrei essere utile agli altri.... stanchi passano i giorni.
... E' un dovere aiutare quando puoi farlo, gratuitamente
Un pensiero ritorna alla mente... cerco e lo ritrovo
Scriveva Johann Wolfgang von Goethe
« Che mai è l'uomo, il celebrato semidio! Non gli vengono a mancare le forze appunto quando ne avrebbe bisogno? Sia che voli nella gioia o che precipiti nel dolore non viene ugualmente trattenuto e riportato alla piatta gelida consapevolezza proprio quando anelava di smarrirsi nella plenitudine dell' Infinito. »
(I dolori del giovane Werther)


Ho messo la giacca blu,
i panni dell'inglese,
un berretto scozzese,
liberato la farfalla che batte il vetro
e cerca la luce…
…ultima frontiera per l’amore che preme,
appeso lassù, tra le stelle.
Qualcosa di sacro, che resta prigioniero,
passa in rassegna l’ombra della sera,
il ticchettare del tempo, gli attimi che si succedono,
il summit degli eventi...
un disegno di donna raccolto
tra briciole di senso
e amori nascosti, custoditi,
incapace di liberare i pensieri
assale:
chi sei ?
Ho smesso i panni dell’inglese,
riposto il berretto scozzese,
la giacca blu del giovane notturno,
per prendere comodi jeans
e il giaccone di pelle foderato di lana montone...
ed ora sono qui
in attesa del tuo dio cantastorie

(Giovenale Nino Sassi)

5 commenti:

ELENA ha detto...

Incompiuta è il titolo della poesia?

ELENA ha detto...

I prossimi due giorni non avrò tempo di bloggare, vado a fare il mio primo esame SSIS!
Dimmi in bocca al lupo, poi ti dirò come è andata!

ELENA ha detto...

...sospetto!!!!

Giovenale Nino Sassi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
marcella candido cianchetti ha detto...

grazie del ripasso,ho letto anni luce fà