giovedì 5 giugno 2008

La convalescenza di Hercule Poirot

PREGHIERA

Non è tempo di favole, questo.
Oppure si, come sempre, se Dio lo consente.
Posso, Signore mio Dio immenso e grande ricominciare a sognare?
Posso volare oltre le valli e i monti
e ancora i monti
e scendere oltre il ponte nel regno della fantasia?
Non “voglio lottare” con Te, mio Dio
e poi sei Tu che mi hai dato un dorato talento.
Non fare di me la cicala che muore all’inizio dell’inverno.
Che spreco sarebbe …?!
Facciamo un patto.
Ecco:
scrivo per Te…
ma ho bisogno di ritrovare la serenità, la pace, la salute.
Ho bisogno di ritrovare quello che Tu,
Signore mio Dio
hai permesso che mi fosse tolto,
quando ero giovane e sognavo.
In fondo sognavo di Te e tra la gente e le cose cercavo il Tuo amore.
Ecco:
torno a scrivere di Te perché Tu che mi vuoi bene,
lo so che mi vuoi bene,
metti ordine
e mi “restituisci” lo spirito degli anni;
la forza della vita,
il gusto di guardare alla gente e alle cose con l’amore di un tempo;
la capacità di disegnare il volo di una foglia che cade
o la bellezza di un filo d’erba che si alza, festoso, nel campo.
(Giovenale Nino Sassi)

6 commenti:

If ha detto...

Thank You :* Have a nice day :)

ELENA ha detto...

E' una preghiera che può infondere coraggio a tutte le persone che soffrono ma sperano!

Giovenale Nino Sassi ha detto...

Grazie Elena....
detto da un'amante della filosofia è un grande complimento.
Grazie !!!

::Sonia:: ha detto...

Ciao Nino, come stai?...
Oggi ti invito ad una festa di compleanno "artistica"... appena hai due minuti liberi, passa da me... besos... Sonia

marcella candido cianchetti ha detto...

buon fine settimana

ELENA ha detto...

Ho fatto un commento nell'altro tuo blog relativo al fatto che non lo aggiorni mai, ma vedo che neanche lo visiti per vedere se ci sono commenti!!!!!
Forse questa frontiera ha smesso di emigrare?