sabato 14 giugno 2008



Sono uno dei numerosi fortunati che, durante il pontificato di Papa Giovanni Paolo II, hanno avuto la fortuna di poterlo avvicinare e ascoltare dalla sua viva voce parole di speranza.
Amava i giovani, si interessava a loro, li invitava a non avere paura.


Discorso di Giovanni Paolo II ai giovani


Il primo invito che voglio rivolgervi, giovani uomini e donne di oggi, è questo:
Non abbiate paura !
Non abbiate paura della vostra giovinezza e di quei profondi desideri che provate di felicità, di verità, di bellezza e di durevole amore ! Si dice qualche volta che la società ha paura di questi potenti desideri dei giovani e che voi stessi e che voi stessi ne avete paura.
Non abbiate paura !
Quando io guardo a voi, giovani, sento una grande gratitudine e speranza. Il futuro a lungo termine nel prossimo secolo sta nelle vostre mani. Il futuro di pace sta nei vostri cuori. per costruire la storia, come voi potete e dovete, è necessario che la liberiate dai falsi sentieri che sta percorrendo. Per fare questo dovete essere persone con una profonda fiducia nella grandezza della vocazione umana, - una vocazione da perseguire nel rispetto per la verità, per la dignità e per gli inviolabili diritti della persona umana.


Quello che vedo sorgere in voi ( nei giovani ) è una nuova consapevolezza della vostra responsabilità ed una schietta sensibilità per i bisogni della comunità umana. Voi siete presi dal vivo desiderio della pace, che tanti condividono con voi. Voi siete turbati dalle grandi ingiustizie, che ci circondano. Voi avvertite un opprimente pericolo nel gigantesco accumulo di armi e nelle minacce di una guerra nucleare. Voi soffrite quando vedete largamente diffuse la fame e la denutrizione. Voi siete interessati allo stato dell’ambiente, oggi e per le generazioni future. Voi siete minacciati dalla disoccupazione, e molti di voi sono senza lavoro e senza la prospettiva di un impiego adeguato. Voi siete sconvolti dal grande numero di persone, che sono politicamente e spiritualmente oppresse e che non possono godere dell’esercizio dei loro diritti umani fondamentali sia come individui che come comunità. Tutto questo può farvi pensare che la vita sia povera di significato.
In questa situazione, alcuni di voi possono essere tentati di rifuggire dalle responsabilità: negli illusori mondi dell’alcol e della droga, nelle fugaci relazioni sessuali senza impegno per il matrimonio e la famiglia, nell’indifferenza, nel cinismo e perfino nella violenza. State in guardia contro l’inganno di un mondo che vuole sfruttare o far deviare la vostra energica e potente ricerca delle risposte alle domande che vi stanno di fronte.

Non abbiate paura !

5 commenti:

ELENA ha detto...

Anche io lo ho incontrato quando facevo il servizio civile volontario il Vaticano ha organizzato un incontro in Vaticano con i ragazzi del servizio civile e i responsabili di Fontenuovo mi ci hano accompagnato. Avevo una bandiera della pace ma hanno tentato di sequestrarmela perché c'era anche il ministro di allora Giovanardi che era a favore della guerra e questo avrebbe creato un incidente diplomatico con lo Stato italiano

ELENA ha detto...

Lo sai che il tg3 dell'Umbria mi ha intervistato perché ero una delle tre prime ragazze che facevano il servizio civile volontario in Umbria?
Parli con una celebrità non so se ti sei reso conto!!!!!!!
Mi ha intervistato anche una radio locale di cui non ricordo il nome, ho la cassetta ed è una vergogna perchè in ogni frase dicevo 3 "praticamente", e poi mi ha intervistato il corriere dell'umbria con tanto di foto!
Ti farò un autografo se un giorno ci incontreremo!!!

Giovenale Nino Sassi ha detto...

ELENA:

Non è un caso se di te ho scritto:
.
Elena è un progetto di donna magnifico. Ama la filosofia, la poesia, l’arte tutta
E’ schietta, sincera…. alla continua ricerca di valori da amare e condividere. Amore per tutto ciò che è vero, buono, giusto che poi è tutto il bello che la vita propone.
La sento come futuro insegnante di lettere e filosofia…e già bacchetta .... da lei è lecito attendersi molto.
.
Ho tanti difetti, Elena, e spesso sbaglio ... ma capisco ancora ciò che è bello

ELENA ha detto...

Piccola precisazione: diventerò insegnante di scienze umane!

Giovenale Nino Sassi ha detto...

... Hai scelto la strada giusta dimostrando un grande carattere, coraggio, forza morale, energie giovani che ti accompagneranno tutta la vita.
Sei stata bravissima e per domani un grande in bocca al lupo...
Ascolta l'eco. E' la mia voce che arriva fino a te. In bocca al lupooooooo.